Notizie flash

   



 

CLASSIFICHE OPES



Fedora primo al giro di boa. Q.D.T. altri 3 punti. PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Scritto da C5umbria   

L'ultima giornata del girone di andata del Torneo Opes Amatori Terni si conclude con molte conferme ed una sorpresa assoluta. Le prime sono rappresentate dalle vittorie di Fedora Maglie Slim, dei Ragazzi di Marco Nonni e degli Apache. La sorpresa si concretizza nella seconda vittoria di fila dei giovinotti di Enrico Pezzuto contro una Longobarda in ripresa (sontuosa partita del bomber Rossi, ben cinque reti) ma bisognosa di abbrivio e punti per risollevarsi da una situazione di classifica davvero preoccupante. Il giro di boa del Torneo vede dunque una Fedora inarrestabile, capace di sconfiggere, seppure di misura, anche i canarini di Mister Mariani, che mastica amaro per il risultato ma che nulla deve rimproverarsi sulla conduzione della gara e, più in generale, sul modo di affrontare il Torneo sino ad oggi. Una squadra tosta, ordinata e fantasiosa che non mollerà la presa e rappresenterà, per i leaders della Fedora, uno scomodo avversario sino alla fine. Nonni's Group riprende il cammino vittorioso contro una signora squadra, la New Edil che, a parere dello scrivente, è tra le squadre migliori del torneo e che ha solo bisogno di maggiore concretezza sotto porta. Mister Nonni, dal canto suo, dovrà piuttosto pensare ad un medicamento utile ad accrescere, ancor più, il tono delle sue delicate corde vocali; atteso che, al solo vibrare del proprio vocione negli spogliatoi (la leggenda narra di crepe nei muri della Passepartout dopo la sfuriata vocale successiva alla partita contro la Effe Elle) i suoi ragazzi riprendono sempre, veloci e prepotenti, il trend vincente. Gli Hammers escono sconfitti dalla sfida con gli Apache del bomber Uruci Diamant. Anche qui, un maggior ordine e concretezza sotto porta potrebbe essere di beneficio per il proseguio del torneo per una squadra dalle ottime potenzialità.
Andiamo, quindi, verso la prima di ritorno. Il Torneo è ancora aperto e, ne siamo sicuri, fuoriero di sorprese